Tratta contro il russare

Il trattamento sotto la guida di un medico esperto migliorerà la qualità del sonno e
elimina il russare. I difetti anatomici sono una ragione molto comune per il russare e quindi è meglio applicare una procedura di correzione alle parti imperfette di naso, gola e lingua. Il russare contribuisce al malessere e al generale deterioramento della qualità della vita. L’ipossia provoca mal di testa, depressione e affaticamento. E queste condizioni influenzano la concentrazione, l’indebolimento della libido e la depressione. Quando rinunciare a stimolanti e un’alimentazione sana non aiuta, è necessario un intervento chirurgico per russare.

Esame prima dell’intervento chirurgico:

  • ECG
  • gruppo sanguigno, morfologia, VES, tempo di protrombina, tempo di koaline-cefalina, anticorpi HIV, creatinina, elettroliti, glucosio a digiuno
  • certificato di vaccinazione contro l’epatite B o esame del sangue per l’antigene HBS – test per l’anticorpo anti-HCV (epatite C)
  • pazienti con patologia tiroidea (ipotiroidismo, ipertiroidismo, condizione dopo chirurgia tiroidea) -TSH, fT3, fT4
  • radiografia del torace

Tratta contro il russare:

  1. Chirurgia del setto nasale contorta – L’intervento prevede un miglioramento all’interno del naso, della parte curva della cartilagine e del setto osseo. Il taglio viene eseguito all’interno del naso. Spesso durante la procedura, i turbinati nasali inferiori vengono ridotti mediante elettrocoagulazione. Non ci sono cicatrici o lividi dopo la procedura.
  2. Rimozione delle tonsille palatine – L’operazione prevede la completa rimozione delle tonsille. Il trattamento è raccomandato in caso di ipertrofia tonsillare significativa (che ostacola la respirazione e la deglutizione). Altri sintomi includono: odore sgradevole dalla bocca, sputi purulenti e mal di gola cronico.
  3. Rimozione parziale della tonsilla palatina – durante l’intervento chirurgico, viene rimossa la tonsilla che sporge dall’esterno degli archi palatali. Le indicazioni assolute sono sintomi della sindrome ostruttiva apnea notturna. Tuttavia, le indicazioni relative includono difficoltà di deglutizione e disturbi del linguaggio dovuti all’ipertrofia tonsillare.
  4. Rimozione della terza tonsilla – comporta la rimozione del tessuto linfatico troppo cresciuto dal rinofaringe per migliorare la pervietà nasale e ridurre la suscettibilità alle infezioni del tratto respiratorio superiore.

La procedura di solito riguarda i bambini con ridotta pervietà nasale e apnea notturna.

5. Conchoplastica – (riduzione dei turbinati nasali ingrossati che riducono la congestione nasale) e rammollimento del palato in plastica (riduzione della lunghezza della linguetta e irrigidimento del palato molle, che vibrano quando si respira attraverso la bocca). Le procedure vengono eseguite in anestesia locale, è l’anestesia, come nel caso delle procedure dentali (il paziente è cosciente ma non avverte dolore) o generale.
Dopo la procedura, la respirazione del naso migliora e il palato vibrante non può essere sentito mentre dorme.

6. Chirurgia del seno endoscopico – usata per trattare la sinusite cronica. Lo scopo dell’operazione è di eliminare i seni. Durante la procedura, il medico rimuove la mucosa, che si è infiammata. Non è accompagnato dal rischio di danni alle strutture anatomiche che non sono stati alterati perché vengono utilizzati strumenti microchirurgici ed endoscopi ottici. I vantaggi di questa operazione sono evitare tagli facciali e dolore postoperatorio scarso o nullo.

Hai già usato vari prodotti e dispositivi anti-russare e nulla aiuta a pensare alla chirurgia.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *